full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

Stralcio degli interventi in Consiglio Comunale del consigliere Nadia Spallitta

Deliberazione del consiglio comunale N. 221 del 13.09.2007 (verbale seduta del 5.9.2007)

PRESIDENTE: passa all’esame degli emendamenti al p. 7 all’O.d.G. inerente il Piano Triennale delle OO.PP. su cui nella seduta di ieri si era chiusa la discussione generale.

SPALLITTA: ritiene opportuno che i tecnici forniscano chiarimenti su tutti gli emendamenti anche su quelli forniti di parere tecnico favorevole.

SPALLITTA: ritiene che, prevedendo l’introduzione di una nuova opera non  vengano violati principi costituzionali. Ritiene che non si sia proceduto alla pubblicazione per 60 gg. della nuova opera inserita nella deliberazione già approvata e pubblicata.

SPALLITTA: annuncia il voto contrario contestando il metodo con cui sono stati stilati gli emendamenti.

SPALLITTA: chiede al Collegio dei Revisori dei Conti se il piano triennale è in linea col patto di stabilità considerando che è stato ritirato l’emendamento tecnico.

SPALLITTA: dichiara di trasformate in O.d.G. l’emendamento.

SPALLITTA: sottolinea che il Comune ha una responsabilità penale in quanto proprietario anche considerando che si tratta di  opere straordinarie.

SPALLITTA: chiede l’invio dell’atto alla Corte dei Conti, considerando che la normativa prevede 60 gg. di pubblicazione.

SPALLITTA: riferisce che nella scheda 6 ci sono alcune opere come i parcheggi sprovviste di progettazione preliminare.

SPALLITTA: riferisce che la maggior parte delle scuole non possiedono parchi giochi per i bambini e chiede l’utilizzazione degli spazi verdi vicini alle scuole per la realizzazione di strutture ludiche.

SPALLITTA: dichiara il proprio voto contrario e ritiene che questo atto condizionerà la vita di tutti i cittadini. Ringrazia i funzionari che lo hanno preparato, ritenendo che essi non abbiano alcuna responsabilità in quanto predisposto su indicazioni dell’Amministrazione. Ringrazia inoltre il Vice Sindaco per la sua disponibilità in aula, anche se ha portato un atto senza funzionalità ed organicità, cosa essenziale in tale strumento. Ritiene giuridicamente che questo sia un atto illegittimo per tanti motivi e cita ad esempio l’elenco annuale che non  è conforme alla proposta di bilancio. Ritiene altresì politicamente che questo atto è un tentativo di realizzare solo una cementificazione in città ed un depauperamento a vantaggio dei privati. Afferma che non c’è stata una attenzione al patrimonio storico, turistico e costiero ma un programma legato solo ad opere edilizie.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits