full screen background image
Search
domenica, 02 ottobre 2022
  • :
  • :

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

Alcuni cenni sul mio programma, per una corretta gestione della nostra regione

Nadia Spallitta candidata

Partiamo dall’Ambiente e dalle relative criticità.

A mio avviso una delle priorità che la Regione siciliana dovrà affrontare nei prossimi anni è l’azione di contrasto ai cambiamenti climatici.

Si tratta di un problema globale con gravi implicazioni ambientali, sociali, economiche, distributive e politiche e rappresenta una delle principali sfide per l’umanità.

Gli impatti più pesanti ricadranno sui paesi più poveri o in via di sviluppo determinando vere e proprie crisi umanitarie.

Molti poveri vivono in luoghi particolarmente colpiti dai fenomeni connessi al riscaldamento che determina desertificazione, riduzione della biodiversità, scarsità delle risorse. I mezzi di sostentamento dipendono fortemente dall’equilibrio, oggi a rischio, dell’ecosistema e dall’agricoltura, dalla pesca. 

Non si tratta di dimensioni lontane da noi.

La Sicilia è infatti tra le 14 zone più colpite, nell’ultimo anno, da eventi estremi in relazione ai quali le nostre città ed in generale il territorio siciliano si presentano particolarmente vulnerabili. 

La fragilità del nostro territorio è legata a diversi fattori, tra i quali ad esempio la mancanza di verde nelle grandi città, la sostanziale assenza di una mobilità sostenibile, la cementificazione selvaggia, il consumo del suolo, la dispersione delle acque, l’inadeguata gestione dei rifiuti; lo scarso ricorso alle energie alternative, spesso troppo costose, la rarità di pratiche virtuose, pur attuate da alcuni comuni.

Questi temi dovranno essere affrontati e risolti anche attraverso processi di partecipazione e confronto con un approccio ponderato e scientifico.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits