full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

Sardegna e Spallitta (Verdi): “Degrado ingiustificabile a Palermo. Subito prese di posizione e la rimozione dei rifiuti in tutta la città”

rifiuti

La situazione in cui versa la città di Palermo caratterizzata oramai da parecchi giorni dall’incontrollato abbandono di rifiuti di ogni genere, (ivi compresi oggetti ingombranti o  tossici) in ogni parte del territorio, dal centro alle periferie, necessita di interventi tempestivi ed urgenti, rivolti in primo luogo ad accertare le cause e le responsabilità del degrado e dell’abbandono dei rifiuti; In secondo luogo ad individuare anche con provvedimenti straordinari, i rimedi opportuni a tutela della stessa salute pubblica. A mio avviso, inoltre, ai sensi delle vigenti disposizioni in materie di enti locali, potrebbero sussistere le condizioni per avviarsi, da parte dell’assessorato regionale competente, l’azione di rimozione del Sindaco, laddove non dovessero essere individuati tempestivi  rimedi con il ripristino di servizi essenziali. Infatti l’articolo 40 (l. 142/1990 come recepito in Sicilia con l.r. 48/1991) prevede che nel caso di gravi e reiterate violazioni di legge, l’assessorato agli enti locali, debba avviare l’azione di rimozione dei sindaci che siano incorsi in questi gravi comportamenti. Quindi alla  luce delle indagini aperte dalla Corte dei Conti nei confronti  del primo cittadino, per la violazione degli obblighi di raggiungimento delle percentuali di differenziata, in virtù dei quali, questa, dovrebbe essere oggi il 60% dei rifiuti raccolti, (mentre a Palermo, si ferma a soglie che vanno dal 7% al 9% ) da una parte, e l’inosservanza delle norme che impongono il regolare svolgimento del servizio di raccolta dei rifiuti, in relazione al quale tra l’altro, il Sindaco  assume il ruolo di massima autorità sanitaria locale, potrebbero a mio avviso configurarsi gli estremi per la suddetta iniziativa regionale, di rimozione del capo dell’ Amministrazione cittadina. Nei prossimi giorni, il partito dei Verdi con le associazioni e i comitati civici, valuterà quali iniziative intraprendere per garantire il rispetto della salute, del decoro e delle norme igienico sanitarie a Palermo.

Carmelo Sardegna (coordinatore regionale Verdi)



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits