full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

Scuola, il Tar: rivedere i tagli sul personale

Tagli agli organici di bidelli, assistenti amministrativi e tecnici non corretti, i precari palermitani vincono un’altra battaglia. Il Tar Palermo ha accolto in sede cautelare il ricorso presentato dal Personale Ata della provincia, dichiarando illegittima la riduzione dell’organico per violazione di parametri di calcolo, predeterminati in modo uniforme sul territorio nazionale in base a precise tabelle. In sostanza, i ricorrenti, assistiti dall’avvocato Nadia Spallitta, contestano i tagli che nel 2010/11 avrebbero penalizzato gli organici palermitani ben oltre il 6 per cento previsto dalle tabelle ministeriali, arrivando al 26-27%. La seconda sezione del Tar, presieduta da Nicolò Monteleone, accoglie parzialmente il ricorso e dispone il riesame della riduzione dei posti disponibili, imponendo all’Ufficio scolastico provinciale di attenersi al Dpr 119 del 2009. L’applicazione di questa ordinanza avrebbe ripercussioni importanti anche sugli organici di quest’anno scolastico, altrettanto falcidiati, per i quali il ministero dell’Istruzione pare stia disponendo altri posti in deroga, oltre ai 290 su base regionale appena concessi. Il direttore dell’Ufficio scolastico provinciale, Rosario Leone, però frena gli entusiasmi. <<Intanto, non è l’ufficio provinciale ma quello regionale ad avere competenza sugli organici – spiega – e poi bisogna vedere secondo quali criteri i ricorrenti hanno fatto questi calcoli. Gli organici si stabiliscono sulle iscrizioni e, se queste diminuiscono, vengono tagliati anche i posti. In ogni caso presenteremo ricorso al Cga>>.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits