full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

SPALLITTA: immobili confiscati ai mafiosi , l’UDI venga rimessa nei termini per poter …

udi.jpg

udi.jpg

SPALLITTA: immobili confiscati ai mafiosi , l’UDI  venga rimessa nei termini per poter scegliere un bene confiscato 
<< La materia relativa agli immobili confiscati ai mafiosi sembra non trovare pace nonostante la buona volontà dell’Amministrazione pubblica che, di fatto, tuttavia finisce con il creare disparità di trattamento e negare la concessione di immobili confiscati ai mafiosi a soggetti particolarmente meritevoli per la loro storia e il loro curriculum, come l’UDI  la cui attività a Palermo inizia nel 1945. Singolare è la vicenda di questa nota associazione che partecipa al bando per la concessione di immobili confiscati, finalmente pubblicato (con allegato l’elenco degli immobili confiscati disponibili) dall’amministrazione comunale, e sceglie un immobile chiedendolo in concessione come per legge (secondo il bando si poteva formulare una sola richiesta a pena di esclusione). Durante l’iter istruttorio l’amministrazione ha un ripensamento e, senza pubblicare la modifica dell’elenco di immobili disponibili, decide di utilizzare per fini istituzionali proprio il bene scelto dall’UDI che, pertanto, pur essendo riconosciuta in possesso dei requisiti e meritevole di assegnazione, di fatto ancora una volta e dopo anni vede deluse le proprie aspettative.
Per questo motivo, valutata anche la necessità di dare una collocazione dignitosa all’archivio storico di questo ente e un riconoscimento alla ultracinquantennale attività sul territorio e con le donne, ho scritto all’assessore al ramo di valutare la possibilità di  rimettere nei termini, per la scelta di un diverso immobile, tutte le associazioni meritevoli che fossero state escluse per la sopravvenuta indisponibilità del bene selezionato. Auspico che questa istanza possa trovare accoglimento anche nell’interesse e nel rispetto del principio di parità di trattamento e del principio di trasparenza dell’azione amministrativa.>>

Nadia Spallitta – capogruppo di Un’Altra Storia



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits