full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

L’opposizione. I tagli per le manovre economiche

PALERMO – Tra i banchi dell’opposizione, intanto, consiglieri di Italia dei valori e del gruppo Un’altra storia rinserrano le fila e studiano delle misure per il contenimento delle spese superflue da inserire nella prossima manovra finanziaria. “Tra queste – annuncia Nadia Spallitta, capogruppo dei borselliniani – ci sarà anche il recupero dell’Iva che ogni anno il Comune paga alle società partecipate per un importo di circa 40 milioni di euro, che secondo la legislazione vigente, invece, sembrerebbe non essere dovuta. In particolare, se le società ad intero capitale pubblico (Amia, Amat, Amap ecc…) gestiscono direttamente servizi pubblici essenziali, non solo l’Iva non è dovuta ma se versata se ne può chiedere anche il rimborso. Presenteremo, inoltre, un’interrogazione per capire come mai l’amministrazione proceda con questi costi così rilevanti non avendo nessun obbligo di legge al riguardo”.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits