full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

L’aumento della Tarsu scatena la polemica. In aula con la spazzatura.

La riproposizione da parte della giunta dell’aumento della tassa sui rifiuti per il 2006 (dopo la bocciatura del Tar e la definizione del piano-rimborsi) scatena un putiferio di polemiche. Il sindaco, Diego Cammarata, spiega che il recupero delle somme servirà a ripristinare <<le risorse destinate al Teatro Massimo e al Biondo, al sociale come quelle per gli anziani e i malati oncologici ed in generale quelle tagliate in sede di riequilibrio di bilancio>>.
E promette che <<per quel che riguarda invece il 2010 e il 2011, fermo restando che intendo garantire i fondi ai teatri ed al sociale, ho già concordato con le parti sociali eventuali nuove destinazioni delle risorse che tornano ad essere disponibili>>. Parole che non placano l’ira dell’opposizione che comprende anche il Pdl-Sicilia….(continua)Ieri nella seduta del Consiglio (che proprio all’ordine del giorno aveva il caso Amia) i consiglieri di Italia dei Valori si sono presentati sugli scranni in segno di protesta ciascuno con un sacco di spazzatura. Il capogruppo Fabrizio Ferrandelli parla di <<ennesimo colpo di mano e attacca: <<Non si può più tollerare questo modo di amministrare che fa ricadere gli oneri della cattiva gestione solo ed esclusivamente sulle tasche dei cittadini>>…(continua) E Nadia Spallitta (capogruppo di Un’Altra Storia) pone la questione sul piano tecnico : <<la giunta non può riproporre, a distanza di anni e con efficacia retroattiva, l’aliquota Tarsu relativa al 2006, sia perché sarebbe in violazione delle leggi tributarie, sia perché disattende una sentenza del Tar che non è stata neanche impugnata ed è quindi pienamente valida, efficace ed esecutiva>>. <<Cammarata non finisce mai di stupirci – è l’ironico commento dei consiglieri del Pdl-Sicilia, in un comunicato che ha come primo firmatario Manfredi Agnello. Ora si sostituisce pure alla legge e agli organi giudicanti, sovvertendo le sentenze…(continua)



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits