full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

L’agenda dell’antimafia a cura di Anna Puglisi e Umberto Santino

19 febbraio 2002

A Casal di Principe (Caserta) viene ucciso Federico Del Prete, sindacalista dello Snaa, un sindacato degli ambulanti che aveva denunciato casi di intimidazione della camorra. Avrebbe dovuto testimoniare al processo, nato dalle sue denunce, contro Mattia Sorrentino, un vigile urbano rinviato a giudizio con l’accusa di estorsione nei riguardi di esercenti dei mercatini per conto delle famiglie camorriste Chiuovi e Della Torre.

Negli ultimi anni si registrano casi di coinvolgimento di uomini delle forze dell’ordine in attività criminali, dalle estorsioni al traffico di droghe. Una riprova della convenienza di tali attività e della pervasività delle organizzazioni criminali. A Casal di principe opera uno dei clan più noti e feroci della camorra campana che prende il nome dal luogo (i “casalesi”), responsabile di vari omicidi, tra cui quello del parroco don Giuseppe Diana, avvenuto il 19 marzo 1994.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits