full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

L’agenda dell’antimafia a cura di Anna Puglisi e Umberto Santino

agenda_antimafia.jpg

agenda_antimafia.jpg17 novembre

 

1986. A Monreale (Palermo) uccisio carabiniere ausiliario Rosario Pietro Giaccone.

1988. A Palma di Montechiaro (Agrigento) ucciso l’agente penitenziario  Antonio Condello. Aveva prestato servizio nel padiglione del carcere di Agrigento in cui sono rinchiusi mafiosi sottoposti al regime del carcere duro (41 bis). Per l’abolizione del carcere duro , che mira a tagliare i rapporti con l’esterno, i mafiosi, oltre all’offensiva diretta a colpire gli agenti penitenziari, hanno sperimentato forme di comunicazione inedite. Il 22 dicembre 2002 allo stadio di Palermo è stato esposto uno striscione con la scritta: UNITI CONTRO IL 41 BIS. BERLUSCONI DIMENTICA LA SICILIA. "Dimentica" poteva essere insieme idnicativo e imperativo.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits