full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

CRONACA dalla Commissione Urbanistica

Pubblichiamo la nota del consigliere Maurizio Pellegrino (Pd) componente della Commissione Urbanistica, che sintetizza egregiamente quanto trattato in commissione.

 

 

ILLUMINAZIONE PUBBLICA: OGGI LA RIUNIONE IN COMMISSIONE URBANISTICA

 

Oggi, in Commissione Urbanistica, c’è stato l’annunciato incontro, da me richiesto, sui temi della illuminazione pubblica della Città di Palermo.

Oltre ai componenti la Commissione erano presenti l’Assessore Sergio Rappa, il Presidente dell’AMG Francesco Greco, nonché tutti i tecnici che al Comune e all’AMG si occupano della questione.

 

Nel corso della discussione, che è stata interessantissima e proficua, sono emerse le seguenti questioni:

1. L’AMG gestisce oltre 45.000 punti luce e tutti gli impianti semaforici. Una parte di questi punti luce è vecchia di oltre 40 anni e questo rende ancora più problematiche le riparazioni. Particolarmente seria è la situazione nella zona della Stazione centrale
2. L’AMG sostiene che il Contratto di servizio che la lega al Comune è inadeguato (è aggiornato al 2003, quando i punti luce erano 39.669) e che, peraltro, il Comune (anche qui!!!) è in notevole arretrato con i pagamenti .
3. L’attuale costo per la manutenzione sostenuto dal Comune è di 8.300.000 euro, è fermo al 2003 e viene integrato, per arrivare al pareggio dei conti, con gli utili che AMG realizza con la vendita del Gas.
4. La percentuale di guasti ordinari è del 3%. Questo significa, a dire dell’AMG, che ogni giorno ci sono oltre 1.200 lampioni spenti ma io credo che questo dato sia sottostimato. A questi guasti vanno aggiunti quelli ascrivibili a cause straordinarie. La percentuale di guasti potrebbe essere portata allo 0,50%.

5. Il personale addetto a questo servizio è composto da 92 unità
6. Le squadre addette alla manutenzione sono 4 di giorno e 4 di notte con 2 addetti ciascuna. Dopo le proteste dei cittadini per i numerosi disservizi le squadre sono state raddoppiate.

Queste le problematicità emerse:
1. Non si riesce a capire se il prezzo pagato dal Comune per questo servizio sia congruo. In particolare, come spesso avviene per tutte le Aziende pubbliche, c’è molta autoreferenzialità. Cercheremo di capire quanto si paga nelle altre città a parità di servizi offerti.
2. C’è attualmente una commistione dei ruoli tra Comune (committente) e AMG (azienda appaltante) che non aiuta a fare chiarezza. Di fatto i cittadini segnalano all’AMG i guasti mentre, invece, dovrebbero farlo al Comune che poi dovrebbe controllare l’efficacia delle risposte e la loro conformità agli impegni contrattuali dell’AMG. Ad esempio, il Contratto di servizio tra Comune e AMG prevede che un lampione guasto dovrebbe essere riparato in 24 ore.
3. Il Comune ha un Ufficio apposito che consta di 4 addetti

Inoltre:
Una parte della città subisce sistematicamente guasti a causa della vetustà della rete e di fattori esterni (ad esempio la salsedine). Questo fenomeno è particolarmente accentuato in tutte le borgate sul mare (Mondello, Arenella, Partanna, Valdesi, ecc.)

E’ prevista l’utilizzazione dei fondi FAS (30 milioni di euro) per rifare le parti vetuste di rete. Questi soldi serviranno per coprire solo una parte degli impianti (7.000 punti luce a fronte dei 15.000 che andrebbero sostituiti). Gli interventi saranno suddivisi in 8 lotti. Purtroppo non sono previsti interventi strutturali in alcune aree periferiche. Ad esempio è previsto un intervento strutturale al CEP ma non a Borgo Nuovo.
Ma su questo credo che bisognerà tornarci quando approveremo i progetti . Le gare d’appalto sono previste per i mesi di settembre, ottobre 2010.

Maurizio Pellegrino
Consigliere comunale PD




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits