full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

SPALLITTA: Un centro polifunzionale a Bonagia . Si utilizzi correttamente il finanziamento …

nadia_-_aula_2.jpg
nadia_-_aula_2.jpgSPALLITTA:  Un centro polifunzionale a Bonagia . Si utilizzi correttamente il finanziamento dello Stato
 
 << Il Consiglio Comunale dovrà pronunciarsi questa sera su una delibera avente ad oggetto la costruzione di un centro polifunzionale per minori da realizzarsi nella zona di Bonagia, e in relazione alla quale – allo stato – la Commissione Urbanistica, con astensione all’unanimità e in attesa  di adeguati chiarimenti, ha espresso un parere sostanzialmente contrario, rilevando alcune criticità dell’atto. Il progetto è stato finanziato dallo Stato per un importo di 2 milioni e mezzo di euro negli anni 2003-2004. Inspiegabilmente il solo iter progettuale, che non si è ancora concluso , ha avuto una durata di circa 6 anni con rischio di perdita dello stesso finanziamento. Tra le perplessità rilevate dalla Commissione, la circostanza che il progetto –  inizialmente localizzato su un’area della zona di Margifaraci, – sia stato successivamente spostato sull’are di Bonagia, con la previsione di costi per espropriazioni pari a circa 500 mila euro da dare come indennizzo ai proprietari dei terreni espropriati.
(Voce che non è ben chiara se fosse presente nella precedente localizzazione, né quali siano state le ragioni che hanno portato ad una diversa localizzazione). Inoltre il progetto definitivo che dovrebbe essere approvato dal Consiglio Comunale, è stato affidato a professionisti esterni, in assenza di una chiara motivazione dei fatti che abbiamo impedito alla stessa Amministrazione di avvalersi di dipendenti comunali, con evidente riduzione dei costi (circa 70 mila euro) per spese di progettazione. Infine, sembra esistere discordanza tra il progetto preliminare redatto dagli uffici sua una parte del territorio e il progetto definitivo redatto dai professionisti privati. E’ indubbio che il finanziamento dello Stato deve essere salvaguardato e mantenuto, tuttavia chiederò in aula che l’atto venga trasmesso alla Corte dei conti, anche cautelativamente al fine di verificare la regolarità contabile dell’intero iter connesso con la realizzazione di quest’opera.>>
Nadia Spallitta – presidente della Commissione Urbanistica




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits