full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

SPALLITTA: la Commissione Urbanistica non sana opere abusive.

regina_margherita.jpg
regina_margherita.jpgSPALLITTA: la Commissione Urbanistica non sana opere abusive. Regolare negli anni ’60 la costruzione dell’Istituto Regina Margherita.
 
 <<La Commissione Urbanistica ha esitato un parere di salvaguardia del funzionamento dell’Istituto Magistrale Regina Margherita, senza per questo sanare alcuna opera abusiva. La Commissione ha ritenuto di mantenere – per tutta la durata dell’uso scolastico – un fabbricato che tra l’altro non è abusivo, in quanto realizzato negli anni ’60 dal Comune di Palermo in conformità con l’allora vigente Piano Regolatore destinato a scuole pubbliche. La circostanza che dopo 30 anni un nuovo strumento urbanistico (P.P.E.- piano particolareggiato esecutivo) abbia – peraltro in modo erroneo – previsto la parziale demolizione dell’edificio per valorizzare l’impianto ottocentesco all’interno del quale ricade questo corpo di fabbrica, non rende abusivo l’immobile pubblico regolarmente realizzato, ma appare oggi poco opportuna, dal momento che toglierebbe a questa parte del territorio una indispensabile sede frequentata da centinaia di alunni, arrecando un danno anche al tessuto sociale e culturale di questa parte del centro storico.
Per questo la Commissione, pur condividendo la necessità di un ripristino filologico degli edifici storici, ha pensato di ancorare la demolizione al venir meno della funzione pubblica scolastica, privilegiando –  in questa fase  – l’interesse primario degli studenti ed eliminando anche i disagi che ne sarebbero derivati dai tagli di decine di classi. Tanto più che, trattandosi di strutture ricadenti all’interno di atri e non su pubblica via, minore se non nullo è l’attuale impatto estetico dell’edificio scolastico costruito dal Comune degli anni ’60. La delibera esitata dalla Commissione Urbanistica, in altri termini, non modifica la previsione del P.P.E., ma ne rinvia l’attuazione a quando sarà cessata l’utilità pubblica e sociale connessa con il funzionamento della scuola, una delle più importanti del quartiere e che rappresenta anche un momento fondamentale di aggregazione giovanile e di rilancio della vita del centro storico.>>


Nadia Spallitta – presidente della Commissione Urbanistica




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits