full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

SPALLITTA : Condivisibile l’emendamento dell’on.Caronia .

nadia1.jpg

nadia1.jpg

SPALLITTA : Condivisibile l’emendamento dell’on.Caronia .  Si introduca la doppia preferenza nelle elezioni amministrative, agevolando la presenza delle donne. 
<< L’Ars discute in questi giorni una legge fondamentale per lo sviluppo democratico della nostra Regione, la legge elettorale, la cui riforma potrebbe finalmente affrontare alcuni  dei più delicati problemi connessi con la presenza delle donne all’interno delle Istituzioni politiche, e con la possibilità di controllo del voto che l’attuale sistema consente.  La scarsa presenza delle donne in politica, è dovuta prevalentemente ad un problema di carattere culturale, ed infatti, nessuno vieta alle donne – che rappresentano più della metà dell’elettorato attivo – di esprimere come loro prima preferenza il voto per una donna, cosa che evidentemente , per un fatto culturale, oggi purtroppo non avviene.
 Le donne non hanno ancora imparato a sostenere e a dare fiducia alle altre donne, lasciando pieni poteri – almeno nel  mondo della politica – quasi esclusivamente agli uomini, come del resto i numeri dimostrano. Per tentare di risolvere questi problemi, il vice-sindaco  di Palermo, l’on. Marianna Caronia, ha proposto un emendamento condivisibile alla proposta di legge in itinere, che introduce , nel caso di doppia preferenza per le elezioni dei consigli comunali e provinciali, l’obbligo della diversificazione di genere. Si tratta di una buona idea che garantisce la libertà di voto (non si può infatti imporre, a mio avviso, di votare necessariamente per una donna, e nello stesso tempo , però, promuove una maggiore presenza femminile, incentivando anche uno sviluppo delle coscienze in tal senso. Per quanto riguarda l’altra annoso questione del controllo del voto, a mio avviso, basterebbe ridurre drasticamente, per tutte le elezioni, il numero delle sezioni unificandole e accorpandole in modo da rendere impossibile risalire all’elettore. Mi auguro che queste modifiche vengano approvate dall’Assemblea Regionale, perché rappresentano un momento di attuazione di valori e principi costituzionali ed un momento di civiltà di cui la nostra terra necessita.>>

Nadia Spallitta (Sel) capogruppo di Un’Altra Storia



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits