full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

Spallitta: bene proroga contratti ex Lsu del Comune di Palermo

palazzo_delle_aquile_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy.jpg
 

palazzo_delle_aquile_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy_copy.jpg

PALERMO, 21 FEBBRAIO – "Il Consiglio comunale ha approvato un atto di indirizzo, rivolto a garantire la proroga, per altri 5 anni, dei contratti di lavoratori ex Lsu, che intrattengono con l’amministrazione un rapporto di lavoro a tempo determinato". Lo rende noto il Vice Presidente Vicario del Consiglio comunale di Palermo, Nadia Spallitta, che aggiunge: "si tratta di 612 dipendenti, di cui circa 200 vigili urbani, che da oltre 15 anni anni lavorano per il Comune". "Questo provvedimento è stato approvato in attuazione di precise disposizioni di legge, che consentono, in deroga alla precedente normativa la continuità di questi rapporti di lavoro, garantendo, da un lato, i livelli occupazionali, ma altresì evitando di disperdere soprattutto una professionalità acquisita, esperienzee competenze". "Buona parte di questi lavoratori sono tecnici, ingegneri dotati di laurea – sottolinea Spallitta- Credo che quella del precariato di lunga durata rappresenti una piaga per la società, che lede la dignità e i diritti dei lavoratori e che, tra l’altro, contrasta con precise disposizioni dell’Ue, che vietano anche per gli enti pubblici la proroga di contratti a termine per oltre 36 mesi". "Con riferimento a questo personale, il passaggio successivo – conclude- dovrà essere risolto dal legislatore e rivolto alla possibilità di una stabilizzazione di questo personale e alla ridefinizione degli orari di lavoro. Si tratta di dipendenti part time, con stipendi, tra 600-800 euro al mese, senza possibilità di progressione, scatti di anzianità e indennità, pur in presenza di mansioni equivalenti a quelle svolte da altri dipendenti comunali. In un momento di grande crisi non si può che essere soddisfatti di questa proroga, in mancanza della quale si sarebbe determinata un’ulteriore fetta di disoccupazione con gravi ripercussioni, anche, su centinaia di nuclei familiari".
 
Nadia Spallitta – Vice Presidente Vicario del Consiglio comunale di Palermo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits