full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

SPALLITTA -Appello all’unione dei partiti del centrosinistra. I problemi della città ed un programma

nadias.jpg
nadias.jpgSPALLITTA: Appello all’unione dei partiti del centrosinistra. I problemi della città ed un programma riconoscibile in primo luogo.
 
 <<  L’interrogarsi prematuro e fuorviante, sulle alleanze che il candidato sindaco uscente dalle primarie del centrosinistra dovrà fare, e questo dibattito che ruota quasi esclusivamente sulla posizione di Rita Borsellino, sta determinando strumentali e pericolose spaccature all’interno di partiti che, invece, di raccogliere i frutti della cattiva amministrazione del centrodestra, continuano irresponsabilmente a richiamare l’attenzione su accordi con il terzo polo, in relazione ai quali non c’è in questo momento unità di vedute, probabilmente anche perché non è questo il tempo di affrontare il tema. Trovo, per esempio, incomprensibile la posizione di Italia dei Valori, che dichiara di non volere mai fare alleanze con il terzo polo, mentre il suo attuale candidato, Fabrizio Ferrandelli capogruppo di Idv, ha una posizione di apertura al terzo polo, e del resto in Consiglio il gruppo Italia dei Valori vota sistematicamente insieme all’Mpa e all’Udc. Di più, il gruppo di Italia dei Valori vota anche insieme allo stesso Pdl ed al Pd, come è avvenuto fino a pochi giorni fa, quando, con il solo voto contrario di quattro consiglieri (Mangano- Bonfanti – Spallitta – Monastra) , è stato approvato il regolamento sulla gestione degli immobili confiscati alla mafia .
Ugualmente ingiustificabile – in questa fase preliminare – appare la posizione intransigente di alcuni componenti del gruppo dirigente del Pd ( Cracolici e Lumia), che pretendono un’anticipazione relativa ad alleanze , future ed incerte, in relazione alle quali si potrà avere un quadro più chiaro solo dopo gli esiti delle primarie. Così continuando, e se non si trova invece unità nell’analisi dei problemi della città e delle soluzioni  da proporre – condivise dai partiti del centrosinistra –per affrontare e risolvere la condizione di abbandono, di degrado e di povertà in cui versa Palermo, si rischia di ingenerare confusione negli elettori, di perdere in credibilità e di andare alle elezioni spaccati, con il conseguente pericolo di riconsegnare la città al nostro vero avversario: il centrodestra. Invito, quindi, ad un comportamento coeso e responsabile, che miri prioritariamente all’interesse reale di Palermo, rinviando  ogni discussione relativa a strategie, tattiche ed alleanze, solo dopo avere elaborato un forte programma di centrosinistra e avere individuato – ad esito delle primarie alle quali tutti, nessuno escluso, devono partecipare – il candidato del centrosinistra.>>

 


Nadia Spallitta – capogruppo di Un’Altra Storia



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits