full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

SONDAGGIO nuovo regolamento TARSU tariffe 2010

E’ in discussione il nuovo regolamento TARSU. Il centrosinistra ha 2 possibilità, ovvero:

1)  Ostruzionismo ad oltranza, scelta dalla forte connotazione politica in quanto metterebbe in luce, in modo più evidente, l’impossibilità e l’inadeguatezza a governare di Cammarata.

E questo affinché il nuovo regolamento TARSU che prevede un ulteriore aumento della pressione fiscale, non venga mai approvato in nessun modo (in questo caso con buona probabilità la giunta prorogherebbe le tariffe del 2009 perché la legge lo consente), quindi – di fatto – resterebbe in vigore l’aumento dell’aliquota del 75% rispetto al ruolo del 2005. Aumento che per l’anno 2006 è stato annullato dal TAR ed in relazione al quale i cittadini sono costretti, eventualmente, a presentare ricorsi individuali in commissione tributaria.

2) Intervenire sul regolamento in questo modo:

* Riducendo l’aumento dell’aliquota, abbattendo il 75% e riconducendo la TARSU al costo effettivo e congruo del servizio;
* Introducendo parametri merceologici correlati alla produzione dei rifiuti (tanto più si producono rifiuti tanto maggiore sarà la tariffa Tarsu);
* Eliminando ingiustizie e incongruenze delle attuali tariffe che si fondano sui metri quadrati;
* Introducendo esenzioni per alcune categorie (es. pensionati, giovani coppie ecc) e premialità per chi effettua la raccolta differenziata;
* Inserendo nei ruoli della TARSU anche gli immobili realizzati abusivamente;
In altre parole, tentare di regolamentare in modo equo ed organico l’intera materia.

Con questo SONDAGGIO si chiede a tutti coloro che volessero dare un contributo alle scelte del centrosinistra di intervenire, lasciano la propria opinione sull’argomento.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits