full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

Sel entra al Consiglio comunale di Palermo con l’adesione di Nadia Spallitta

“Nel panorama dei partiti di sinistra, Sinistra ecologia e libertà di Nichi Vendola è quello che piu’ sposa i valori della Costituzione italiana a cui mi sono sempre ispirata. Quando si parla di libertà, di uguaglianza, di solidarietà sociale, di tutela del lavoro, di lotta alla mafia si parla di attuazione di principi costituzionali e sono valori della sinistra che Vendola riesce ad esprimere adeguatamente sia a livello nazionale sia nelle varie realtà”.
Così in una conferenza stampa il consigliere comunale di Palermo e presidente della commissione Urbanistica Nadia Spallitta ha motivato la sua adesione a Sel. Con Spallitta, Sel entra di fatto nel Consiglio comunale di Palermo, anche se la consigliera resterà nel gruppo di Un’Altra Storia.
Presenti i coordinatori di Sel Claudio Fava, nazionale, Erasmo Palazzotto, regionale, e Sergio Lima, provinciale.
Spallitta ha precisato che “questo percorso è stato concordato e condiviso con Rita Borsellino”.
L’adesione di Spallitta si aggiunge a quella di diversi sindaci e consiglieri comunali (da Bagheria a Piano degli Albanesi a Campofelice di Roccella).
“Se l’emergenza democratica in questo Paese è Berlusconi – ha detto Fava -, quella politica, culturale in Sicilia è Lombardo. Dobbiamo tornare ad essere non solo un partito, ma anche un pezzo di società per costituire un’alternativa non solo a Lombardo, ma anche al partito di
Cammarata a Palermo e più in generale ad un regime di potere politico che, tramite Cammarata e Lombardo, è il tappo che ha compresso la storia e il destino dei siciliani”.
Fava esclude ogni patto col Pd finchè il partito continuerà ad appoggiare la giunta Lombardo.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits