full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

Ora il centrodestra si tira indietro- “per ora niente aumento Tarsu”

E adesso neanche il centrodestra vuole votare l’aumento della Tarsu. A meno che non ci sia prima il conforto tecnico degli uffici. I cui pareri sull’atto approdato a Sala delle Lapidi sono sostanzialmente richiesti, anche se non formalmente dovuti…(continua) …Mentre il centrosinistra tiene dunque il timone dritto sulla rotta dell’ostruzionismo a tutto spiano per bloccare la manovra fiscale e quel temuto 30% in più sulla tassa dei rifiuti, la maggioranza che sostiene Cammarata e sulla quale aleggia il diktat del sindaco, al grido di <<o votate la delibera o mi dimetto>>) adesso tira il freno e si scopre in serio imbarazzo…
Il consiglio, con la spada di Damocle della magistratura contabile che pende sulla propria testa, vuole il confronto tecnico degli uffici su un atto che comporta un grosso rincaro ai tributi…(continua)…Insomma, un bel pastrocchio che rischia di bloccare tutto : o la Tarsu viene ritoccata entro il 31 maggio oppure resta com’è e in tal caso per l’Amia, che chiede 40 milioni in più, si aprirebbero scenari devastanti. L’opposizione tiene duro ..<<Queste elevate percentuali di pressione fiscale – aggiunge Nadia Spallitta (Un’Altra Storia) – per legge si giustificano solo nei Comuni in dissesto finanziario. Se ne deve dunque desumere che il Comune di Palermo è in dissesto?>>.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits