full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

Interrogazione su strutture socio assistenziali per minori

strutture assistenziali minori

Città di PalermoGruppo Consiliare

AL SIG. SINDACO

INTERROGAZIONE CON RISPOSTA SCRITTA

Oggetto: Strutture socio assistenziali residenziali per minori-

VISTI

  • Legge 4 maggio 1983 n. 184 “Diritto del minore ad una famiglia”.

  • Legge Regione Sicilia maggio 1986 n. 22 “Standard strutturali ed organizzativi dei servizi socioassistenziali”.

  • DPRS 29 giugno 1988 (Standards strutturali ed organizzativi dei servizi e degli interventi socio assistenziali previsti dalla legge regionale 9 Maggio n. 22).

  • Legge Regione Sicilia 8 gennaio 1996 n. 4 “Norme transitorie per l’accelerazione delle procedure nel settore dei lavori pubblici. Disposizioni varie in materia di lavori pubblici”.

  • Legge Regione Sicilia 6 aprile 1996 n. 22 “Modifiche alla legge regionale 8 gennaio 1996, n. 4, concernente: Norme transitorie per l’accelerazione delle procedure nel settore dei lavori pubblici. Disposizioni varie in materia di lavori pubblici. Interventi in favore delle forze di polizia impegnate nella lotta contro la delinquenza mafiosa. Gestioni straordinarie di enti regionali”.

  • DPRS n. 158 del 4 giugno 1996 “Approvazione schemi tipo convenzioni servizi socio-assistenziali”.

  • DPRS del 25/05/1996 (standards strutturali ed organizzativi case famiglia);

  • Circ. Ass.to EE.LL. Sicilia n. 8 del 27/06/1996;

  • Legge 328 del 2000 (Piano di zona);

  • DPRS del 26/05/2006

PREMESSO CHE

Le strutture socio assistenziali residenziali per minori sono destinate ai minori che siano temporaneamente privi di un ambiente familiare idoneo, pertanto, sono destinate ad integrare o sostituire temporaneamente funzioni familiari compromesse e ad offrire al bambino o all’adolescente un ambiente educativo relazionale in cui elaborare un progetto futuro.

SI CHIEDE DI CONOSCERE

Quali e quante siano le strutture residenziali per minori accreditate dal Comune di Palermo, distinte in:

    1. comunità alloggio per minori;

    2. case d’accoglienza per gestanti, ragazze madri, donne in difficoltà;

    3. case famiglia per minori;

    4. comunità di accoglienza mamme – bambini;

    5. istituti educativo assistenziali per minori;

    6. gruppi appartamento.

  1. Quali siano le modalità di accreditamento per le strutture residenziali per minori poste in essere dal Comune di Palermo nel corso della presente legislatura, in riferimento alle quali si chiede copia del disciplinare di accreditamento.

  2. Quali siano le capacità ricettive per ciascuna delle suddette strutture residenziali per minori.

  3. Quanti siano i bambini/adolescenti ospitati in ciascuna delle suddette strutture per gli anni 2014-2015.

  4. L’elenco nominativo, comprensivo della data di nascita, dei bambini/adolescenti assegnati a ciascuna struttura per gli anni 2014/2015.

  5. Le relazioni stilate dagli assistenti sociali, di cui si chiede copia, sulla base delle quali si è provveduto all’inserimento dei minori nelle suddette strutture residenziali.

  6. Il costo sostenuto per ciascun minore ospitato nelle suddette strutture residenziali per gli anni 2014/2015.

La Consigliera
Avv. Nadia Spallitta




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits