full screen background image
Search
lunedì, 27 febbraio 2017
  • :
  • :

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

Interrogazione e risposta su razionalizzazione fognatura via Castellana/Passo di Rigano

Fognature

leggi la RISPOSTA
————————-
Città di PalermoGruppo Consiliare

AL SIG. SINDACO

INTERROGAZIONE CON RISPOSTA SCRITTA

Oggetto: Razionalizzazione della fognatura della zona compresa tra la via Castellana e il Canale di Passo di Rigano con l’eliminazione dei relativi incarichi fognari nel canale.

VISTA

La Deliberazione di Consiglio Comunale n. 25 del 24/02/2016 avente ad oggetto: “Razionalizzazione della fognatura della zona compresa tra la via Castellana e il Canale di Passo di Rigano con l’eliminazione dei relativi incarichi fognari nel canale. Approvazione del progetto esecutivo al fine di apporre il vincolo preordinato all’esproprio, ai sensi dell’art. 10, comma 2, e Art. 19, comma 2, del DPR 327/2001 e ss.mm.ii. (CUP D73G97000000001)”.

SI  CHIEDE DI CONOSCERE

  1. Come sia stato conferito nel 1997 l’incarico di un’opera non conforme allo strumento urbanistico, dei cui atti si chiede copia.

  2. Come sia stato attribuito l’incarico in assenza di copertura finanziaria, intervenuto solo con Delibera CIPE n. 60 del 30/04/2012.

  3. Come sia stata inserita l’opera in oggetto nell’elenco annuale delle Opere Pubbliche in considerazione del fatto che la stessa risulti essere opera non prevista dal PRG e quindi in variante urbanistica. Alla luce della normativa vigente, infatti, tra i requisiti per l’inserimento nell’elenco annuale delle OO.PP., si prevede che debba essere necessariamente indicata la fonte di finanziamento, la relativa copertura e che l’opera sia conforme allo strumento urbanistico.

  1. Quali siano le ragioni del ritardo in considerazione del fatto che l’incarico risulta essere stato conferito nel 1997 ed il progetto approvato solo nel 2016.

  1. Se l’Amministrazione abbia attuato accertamenti per verificare eventuali responsabilità che abbiano determinato i suddetti ritardi e quali provvedimenti si intendano adottare.

SI CHIEDE ALTRESI’

  1. Copia dei seguenti atti, citati in premessa della suddetta Deliberazione di C.C. n. 25/2016:

  1. Nota prot. n. 11587 del 07/06/2002 con cui l’Ufficio del Genio Civile di Palermo ha comunicato a questa Amministrazione la sospensione dell’istruttoria dei progetti di reti fognarie in attesa di alcuni adempimenti e approfondimenti da parte della stessa Amministrazione.

  2. Nota prot. n. 9941 del 19/09/2002 con cui l’Ufficio del Genio Civile di Palermo ha restituito, senza approvazione tecnica, il progetto di massima, richiedendo una verifica delle condizioni attuali del Canale Passo di Rigano.

  3. Nota prot. 729294 del 12/11/2007 con cui questa Amministrazione ha invitato i progettisti incaricati a trasmettere il progetto adeguato ai requisiti richiesti della legge 109/94 come recepita dalla Regione Sicilia con L.R. n. 7/2002, nell’ambito di scelte compatibili con la situazione idraulica del canale Passo di Rigano verificata dagli stessi progettisti.

  4. Nota prot. 23770 del 22/12/2010 con cui è stato strasmesso il verbale della prima seduta della Conferenza Speciale dei Servizi n. 84 del 10/02/2010, nella quale erano stati richiesti prescrizioni e approfondimenti.

  5. Nota prot. 68728 del 13/12/2012 di pronuncia di compatibilità idraulica da parte dell’Assessorato Regionale al Territorio.

  6. Nota del’Ufficio del Genio Civile di Palermo, assunta al protocollo n. 718291 del 13/10/2011 dell’Ufficio competente, che comunicava che a seguito della L.R. n. 12 del 12/07/2011 di recepimento del Codice dei Contratti Pubblici, di cui al D.lgs 163/2006 ed il relativo regolamento di attuazione, il progetto doveva essere aggiornato alla normativa intervenuta ed invitava a richiedere una nuova conferenza di servizi.

  7. Verbale della prima Conferenza Speciale dei Servizi del 07/11/2013 – n. 108/2013.

  8. Verbale della seconda Conferenza Speciale dei Servizi del 14/01/2014 – n. 108/2013.

  9. Nota prot. n. 3897 del 20/02/2014 del Ministero dell’Ambiente – Dipartimento Generale per la tutela del territorio e delle risorse idriche di trasmissione del verbale con il quale è stato espresso parere favorevole al progetto definitivo con prescrizioni e osservazioni relative alla successiva fase progettuale esecutiva.

  10. Nota assunta al protocollo del competente Ufficio con prot. n. 1038893 del 23/12/2014 di trasmissione del progetto esecutivo da parte dei professionisti incaricati.

  11. Rapporto conclusivo della verifica (rep. 04 del 05/08/2015) relativo al Progetto esecutivo.

La Consigliera
Avv. Nadia Spallitta

————————-
leggi la RISPOSTA




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits