full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

Interrogazione Piano particolareggiato “Trabucco”

 

 

COMUNE DI PALERMO

CITTA’ PER LA PACE

GRUPPO CONSILIARE

“ITALIA DEI VALORI”

Piazza Pretoria, 1 – 90133 – Palermo

 

Telefono: 091 7402273 –  Fax: 091 7402284

n.spallitta@comune.palermo.it

 

 

 

 

 

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI PALERMO
 

 

 

INTERROGAZIONE CON RISPOSTA SCRITTA

 

 

 

Prot. n. 126                                                                              Palermo, 14/12/2012

 

OGGETTO:        Piano particolareggiato “Trabucco”

 

 

 

            Con riferimento alla proposta di deliberazione avente ad oggetto il Piano particolareggiato denominato “ Trabucco” in zona D2, vista la relazione tecnica allegata alla proposta di delibera di pari oggetto,

 

SI CHIEDE DI CONOSCERE

 

 

1.      se nell’area insistano manufatti ad uso residenziale abusivi, quanti siano, a chi appartengano, quando sia stato realizzato l’abuso, quando sia stato accertato dai competenti organi di controllo, qual è l’attuale situazione giuridica degli immobili, se tali immobili siano stati acquisiti al patrimonio indisponibile del Comune di Palermo, e, in caso contrario, quali siano state le cause ostative alla mancata acquisizione, se si sia proceduto a demolizione e, in caso contrario, quali siano state le cause ostative;

 

2.      se nell’area insistano immobili ad uso residenziale regolare, se saranno oggetto di espropriazione, quanti siano e chi siano i titolari, e con quali parametri siano state calcolate le relative indennità; nel caso in cui non sia prevista l’espropriazione, come si concili la previsione di impianti produttivi e commerciali con la presenza di immobili ad uso residenziale;

 

3.      se insistano, nell’area oggetto del Piano particolareggiato, immobili oggetto di condono edilizio, quanti siano, chi siano i titolari, se gli immobili siano oggetto di espropriazione – con relativa indicazione del criterio di calcolo dell’indennità -, o se esistano istanze di condono edilizio in itinere, quante siano e quando siano state presentate, e se vi siano state cause ostative al rilascio del condono edilizio;

 

4.      da ultimo, il nominativo del responsabile del procedimento.

 

                                                                                                              

 

Firmato

                                                                                                               La Consigliera

 

 

                                                                                                                                                                                                                               Avv.    _________________________________

                                                                                                                      (Nadia Spallitta)

 

 

 

 

Palermo, 14 dicembre 2012.

 

 

 

 

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits