full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

Interrogazione “ditta Castelforte”

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI PALERMO
Interrogazione con risposta scritta
OGGETTO:  Ditta Castelforte
PREMESSO CHE
– Con deliberazione consiliare n. 165 del 23/04/2009 è stato approvato il “Piano di lottizzazione di un complesso abitativo residenziale in località Pallavicino del comune di Palermo – Z.T.O. “Cb”, ai sensi dell’art. 14 della L.R. 27/12/1978 n. 71 e della Deliberazione di Consiglio Comunale n. 126 del 14/06/2006. Ditta Castelforte Immobiliare a.r.l.” che prevedeva la monetizzazione delle superfici da cedere al comune di Palermo per i servizi di uso pubblico rapportata al costo di realizzazione delle prescritte opere di urbanizzazione primaria e secondaria;
– con atto di Consiglio Comunale n. 14 del 04/02/2009 con cui sono stati approvati gli “Indirizzi per l’approvazione dei programmi costruttivi presentati da cooperative edilizie e /o imprese” con cui si è sancito che “le proposte relative alle lottizzazioni e ai programmi costruttivi dovranno essere corredate  dal protocollo di legalità tra l’Amministrazione e la Prefettura che abbia come oggetto le cooperative, le imprese e i proprietari dei terreni”,
– con deliberazione di Giunta Comunale n. 214 del 05/11/2010 di “Adozione nell’ambito della Parte I^ Organizzazione del R.U.S. della disciplina di autoregolamentazione antimafia” il comune di Palermo si è dotato di un codice antimafia e anticorruzione finalizzato ad incrementare l’impermeabilità dell’Amministrazione rispetto a qualsiasi forma di  collusione ed infiltrazione mafiosa.
Ciò premesso
SI CHIEDE 
1. di conoscere se siano state acquisite le certificazioni antimafia in relazione ai soggetti proponenti della lottizzazione in premessa;
2. di conoscere se sia stato calcolato il valore delle opere di urbanizzazioni primaria e secondaria e il valore della relativa monetizzazione, di cui si chiede copia della documentazione di calcolo;
3. di conoscere se le somme dovute siano state versate all’Amministrazione comunale, si chiede, altresì, copia della documentazione attestante l’avvenuto versamento delle somme dovute;
4. copia della convenzione stipulata;
5. una relazione sullo stato di attuazione della convenzione,
6. di conoscere il nominativo del Responsabile del procedimento;
7. copia dei verbali degli eventuali sopralluoghi disposti dall’Amministrazione comunale volti ad accertare la conformità delle opere alle prescrizioni della Soprintendenza.
   La Capogruppo
      Nadia Spallitta                                                                                                                                               
                                                               



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits