full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

Interrogazione: Agibilità centro commerciale in Fondo Raffo

centro commerciale fondo raffo

Prot. n. 132  del 19  / 12  / 2012
AL SINDACO DEL COMUNE DI PALERMO

 

 INTERROGAZIONE CON RISPOSTA SCRITTA                                                                                

Oggetto: AGIBILITA’ CENTRO COMMERCIALE SITO IN FONDO RAFFO

 PREMESSO CHE:

con deliberazione n. 365 del 06.12.2006, è stato approvato il piano particolareggiato relativo al “Progetto ad utilizzo fondo Raffo”;

il piano particolareggiato riguardava zone omogenee di verde storico, con centro della Municipalità per la maggiore estensione  ZTO A1 con simbolo Centro della Municipalità, per la minore estensione ZTO A1, ed inoltre parchi urbani;

con la predetta delibera veniva adottata  una variante urbanistica  e veniva approvata la convenzione allegata  al progetto di utilizzo del Centro della Municipalità “Fondo Raffo”;

in particolare, le opere da realizzare, ai sensi della lettera d) delle premesse alla convenzione, erano le seguenti:

 

d)

a.      area commerciale privata

b.      attrezzature di proprietà  privata ad uso pubblico

c.       attrezzatura ad uso pubblico di proprietà di enti

d.      servizi pubblici

e.       servizi pubblici extra standard

f.        attrezzatura culturale di proprietà regionale”.

CONSIDERATO CHE:

oggetto della convenzione, ai sensi dell’art. 2 della stessa, è il “piano attuativo in variante allo strumento urbanistico, necessario per il rilascio delle concessioni edilizie per la realizzazione delle opere descritte in premessa al citato punto d)”;

ai sensi dell’art. 7 comma 7 della convenzione, “le opere dovranno essere ultimate entro la  data di validità della concessione edilizia rilasciata per la realizzazione del centro commerciale,  e comunque entro la data di ultimazione delle opere di cui alla concessione edilizia medesima”;

il certificato di agibilità relativo al centro commerciale sarà rilasciato dal Comune, a seguito dell’istanza che potrà essere presentata solo dopo aver assolto a tutti gli obblighi di cui all’art. 2 e ai sensi dell’art. 10 comma 4;

fra gli obblighi, di cui all’art. 2, vi è anche quello della realizzazione del centro di municipalità.

SI CHIEDE DI CONOSCERE 

a.       il nominativo del responsabile del procedimento;

b.      se il centro di municipalità sia stato realizzato con copia di tutti gli atti relativi, compreso eventuale atto di collaudo;

c.       qualora il centro di municipalità non sia stato realizzato, quali siano state le cause ostative e se l’amministrazione abbia adottato eventuali provvedimenti sanzionatori;

d.      se sia stato rilasciato il certificato di agibilità in relazione alle opere oggetto della convenzione, dal momento che la struttura del centro commerciale è pienamente operante, ed in virtù di quali disposizioni, dal momento che, alla luce della citata convenzione, sembrerebbe che l’agibilità del centro commerciale sia ancorata alla realizzazione dell’intero piano attutivo in variante (art. 2 punto n. 1); si chiede, al riguardo, copia dei relativi provvedimenti;

e.       quali provvedimenti l’amministrazione intende adottare o abbia già adottato affinché venga garantita la piena ottemperanza agli obblighi oggetto della convenzione; 

f.       se nel calcolo degli oneri siano stati scomputati quelli relativi al centro di municipalità, come sembrerebbe, ai sensi dell’articolo 6 della convenzione ed, in questo caso, quale sia l’ammontare degli oneri di organizzazione pagati dalla società.


Si chiede inoltre copia delle concessioni ad oggi rilasciate in relazione al piano particolareggiato in oggetto.

la consigliera
avv. Nadia Spallitta

 

—————————————-—————-—————-—————-—————-—————-

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits