full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

CRONACA DAL CONSIGLIO COMUNALE

palazzo_delle_aquile.jpg
palazzo_delle_aquile.jpgCronaca sintetica del Consiglio Comunale di martedì 31 marzo 2009

Martedì si è svolta la seduta del Consiglio che ha visto l’avvio del dibattito sul Peep (piano di edilizia economica e popolare), con gli interventi critici della consigliere Antonella Monastra di Un’Altra Storia e del consigliere del Pd Maurizio Pellegrino. Entrambi hanno eccepito l’anacronismo e l’inadeguatezza dello studio del prof. Vizzini relativo al fabbisogno abitativo della città di Palermo per i motivi che anch’io ho più volte evidenziato. Questo studio, infatti, si fonda su un’analisi della popolazione risalente al 1991 e non valuta, tra l’altro, il fenomeno di decrescita della popolazione stessa degli ultimi anni. Sotto questo profilo lo studio del prof. Vizzini è assolutamente inattendibile, anche perché il decremento della popolazione è tutt’ora in itinere , per cui è impensabile ritenere che oggi, come nel 1991, servano 18.000 alloggi dei quali 7.200 (pari al 40% del fabbisogno abitativo) da destinare a edilizia residenziale pubblica. All’interno della discussione è intervenuto anche il consigliere del Pd Filoramo.

Dopo questo avvio, la trattazione del Peep è stata rinviata alla prossima seduta consiliare prevista per lunedì 6 aprile. L’aula poi è passata a trattare la complessa questione della stabilizzazione dei 3.200 LSU comunali. L’assessore al personale Roberto Clemente ha relazionato sulla vicenda dei 55 milioni di euro che dovevano essere assegnati al comune di Palermo per l’assunzione degli LSU e che tuttavia, oggi, non sembrano destinati in modo esclusivo a queste finalità. A livello nazionale, infatti, sembra essere sorta la questione sull’impiego, solo da parte del comune di Palermo, della predetta somma che potrebbe essere utilizzata anche da altri comuni (e diventare quindi insufficiente per la stabilizzazione). La seduta, su questo punto, si è conclusa con l’impegno dell’assessore Clemente a risolvere il problema e a garantire in tempi brevi l’assunzione, il quale ha altresì annunciato anche la proroga di un mese del contratto con gli LSU che, proprio in questi giorni, sarebbe scaduto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits