full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

CRONACA DAL CONSIGLIO COMUNALE

palazzo_delle_aquile.jpg
palazzo_delle_aquile.jpgCronaca sintetica della seduta di giovedì 17 settembre 2009
 
<<In un contesto di scontro frontale che spacca il gruppo del Pdl, l’Mpa e parte dell’Udc, di fronte ad un centrosinistra che invece mantiene unità d’intenti e assume scelte coerenti, il Consiglio Comunale nella seduta di ieri (giovedì 17 settembre), accogliendo molte delle proposte del gruppo Un’Altra Storia, ha approvato un regolamento istitutivo del controllo analogo, cioè di un controllo preventivo e contestuale su tutti gli atti (bilanci-piani assunzioni-piani industriali-incarichi esterni ecc) delle aziende partecipate e delle loro controllate. Tale attività, che inizialmente parte del Consiglio voleva affidare a soggetti esterni, è stata invece anche su proposta del gruppo Un’Altra Storia e quindi nel rispetto delle indicazioni della Corte dei conti sui tagli alle consulenze esterne, affidata ai funzionari interni all’Amministrazione comunale in possesso di specifiche competenze e professionalità in materia di controllo di gestione e scelti sulla base di una selezione interna.
Il regolamento individua le diverse fasi e le modalità della verifica e instaura un rapporto più efficace tra l’attività ispettiva di controllo, di acquisizione di dati e di informazioni che i funzionari dovranno svolgere, e il Consiglio Comunale al quale gli stessi dovranno poi rispondere del loro lavoro. In particolare, mentre buona parte della delibera proposta dall’assessore Bavetta attribuiva il controllo analogo sostanzialmente alla Giunta e quindi al Sindaco (che sarebbe stato, dunque, controllore di se stesso), ora sulla scorta di una serie di emendamenti, molti redatti dal centrosinistra, tale azione di verifica è stata attribuita al Consiglio Comunale che da questo momento potrà avere gli strumenti e tutta la documentazione utile e necessaria per impedire preventivamente comportamenti e scelte delle aziende in contrasto con l’interesse pubblico.>>

Nadia Spallitta




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits