full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

Centrosinistra e Mpa contrari – Fumata nera sul rincaro TARSU

Una fumata nera. Anzi nerissima. Perché il centrodestra ha cercato un accordo in extremis con  l’opposizione ma non l’ha trovato. Perché l’Mpa spara a tutto spiano contro il sindaco. E perché l’onda lunga della crisi regionale rischia di abbattersi come uno tsunami anche sul Comune. Dove rimane in ballo l’aumento della TARSU e il futuro dell’AMIA (con effetto domino anche su Amia Essemme e Gesip).
Oggi a Sala delle Lapidi il via al rush finale – ieri come previsto seduta deserta – ma ormai sono molto ridotte le possibilità che la maggioranza riesca a far votare l’impopolare rincaro della tassa sui rifiuti, ritenuto dall’amministrazione Cammarata l’unico modo per recuperare i 40 milioni di euro da dare in più all’AMIA per evitare i crac….(continua)…Il rischio di non poter pagare stipendi e quattordicesime di giugno rimbalza da tempo fra piazza Pretoria e via Nenni, sede dell’AMIA. Con i sindacati sul piede di guerra (e da oggi in sit-in a piazza Pretoria)…(continua) Una robusta dieta la propone il gruppo di Un’Altra Storia : <<Si valuti l’ipotesi di una fusione di tutte le società partecipate – dice Nadia Spallitta – che abbatterebbe i costi. Noi restiamo contro l’aumento della TARSU>>. Difficile dunque che il regolamento propedeutico all’aumento della TARSU venga varato dal Consiglio Comunale in tempo per consentire alla giunta di deliberare il rincaro della tassa entro il termine di legge del 31 maggio. Del resto la maggioranza non ha ormai più i numeri per reggere da sola il peso del voto. Oltre ai mal di pancia interni, c’è la netta presa di distanze dell’Mpa….(continua)



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits