full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

AMIA, aumentano i debiti ma l’aula è impantanata

Non accenna a rientrare l’emergenza AMIA. Non possono bastare le dimissioni del presidente Marcello Caruso e la nomina a tamburo battente di Gaetano Lo Cicero, il direttore generale del Comune. I soldi almeno per il momento, infatti, non arrivano e l’Azienda non dà segni di ripresa. Anzi la situazione debitoria dell’ex municipalizzata sembra che in realtà sia più grave di quello che era stato ufficializzato all’inizio….(continua)…Intanto l’aula doveva riprendere oggi dopo le settimane di fuoco di discussione sulla TARSU. Ma il consiglio è stato rinviato alla prossima settimana. Probabilmente gli argomenti caldi sui banchi dei consiglieri saranno ancora i rifiuti, nel particolare la situazione fallimentare dell’AMIA, ma anche la precarietà della Gesip.
Intanto non si placa il dibattito a Palazzo delle Aquile. Per Nadia Spallitta, consigliere comunale di Un’Altra Storia, bisognerebbe <<chiedere che la Procura presso la Corte dei conti e presso la Repubblica accertino la natura, l’entità e i contenuti dei debiti contratti dall’AMIA negli ultimi anni>>. Dalle dichiarazioni del direttore generale Lo Cicero, emergerebbe, infatti, che l’attuale debito dell’AMIA verso terzi ammonta <<a 270 milioni di euro – continua – e che gli 80 milioni erogati dallo Stato sono stati tutti utilizzati per coprire parte di questo indebitamento>>….(continua)



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits