full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

Allo Zen attesa per il nuovo sgombero – gli abusivi sloggiati montano le canadesi.

Alla fine si sono accampati nel padiglione che non hanno mai lasciato dal giorno dello sgombero. Le famiglie che occupavano abusivamente dieci appartamenti dell’Insula 3 allo Zen 2, ieri pomeriggio si sono attrezzate con brande, divani e tende. Quelle che le forze dell’ordine in questi giorni hanno impedito di montare. E lanciano un ultimatum. <<Se entro 14 ore – dicono – non arriva una soluzione entreremo nella sede del poliambulatorio dell’Insula fermo da settimane>>. Da sette giorni uomini, donne e bambini, dormono in auto o al riparo sotto le scale delle palazzine.
Mettono insieme il pranzo con la cena grazie alla rete di solidarietà di cittadini e forze dell’ordine. Anche domenica scorsa dai commercianti del quartiere sono arrivate bibite e viveri per festeggiare il 25 aprile. Un bimbo di tre anni nella stessa giornata è finito alla Casa del Sole per una brutta infezione intestinale. <<Passiamo la notte al freddo – dice Vincenzo Di Blasi, portavoce delle famiglie sgomberate – I bambini non ce la fanno più>>. Dall’altra parte dell’Insula, invece, le famiglie che occupavano ancora gli alloggi in costruzione dell’Istituto autonomo case popolari aspettano lo sgombero da un momento all’altro. Assicurano che si barricheranno sui tetti per fronteggiare le operazioni delle forse dell’ordine. << Non ci muoviamo – dice Rosy Galante – Al massimo facciamo come le altre famiglie sgomberate, ci accampiamo nel padiglione>>. Anche fra loto la stanchezza si fa sentire. Gli operatori del 118, domenica scorsa, hanno soccorso una ragazza incinta di cinque mesi che accusava forti contrazioni. <<Ormai non dormo più – dice Valentina Mauro di ventuno anni – Sono molto stanca e il bambino ne risente. Se penso al giorno in cui ci manderanno via entro nel panico>>. Anche nella fase due dello sgombero si procederà ad assegnare alle famiglie in graduatoria i cinque appartamenti già pronti. Il resto degli alloggi sono ancora da ultimare. <<Una volta concluse le operazioni di sgombero – dice Marcello Gualdani, presidente dello Iacp – contiamo sul presidio delle forze dell’ordine per ultimare i lavori>>. Stamattina Antonella Monastra e Nadia Spallitta, consigliere comunali di Un’Altra Storia, presenteranno un’interrogazione per chiedere quali provvedimenti il sindaco Diego Cammarata sta adottando per i poteri di protezione civile che la legge gli conferisce. L’interrogazione sarà trasmessa alla Procura della Repubblica e alla Corte dei conti. La Spallitta, in qualità di presidente della commissione Urbanistica, ha annunciato che sarà effettuato un sopralluogo all’Insula 3. Intanto Rita Borsellino, europarlamentare eletta nel Pd, ha inviato una lettera la Prefetto di Palermo sulla situazione dell’Insula 3 e oggi presenterà un’interrogazione al Parlamento europeo.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits