full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

8 MARZO: SPALLITTA, PREVEDERE NEL BILANCIO DEL COMUNE DI PALERMO MISURE PER PARI OPPORTUNITA’

nadiaspallitta_foto_cdg.jpg

nadiaspallitta_foto_cdg.jpgPALERMO, 7 MAR    L’Amministrazione comunale a Palermo ha la possibilità di dare concreta attuazione ai principi di pari opportunità, tutela delle donne dalla violenza, solidarietà e uguaglianza, adottando misure dirette ed indirette, che consentano di perseguire questi obiettivi. Ritengo che sia necessario riattivare alcuni capitoli di bilancio con adeguati stanziamenti, come ad esempio per le ragazze madri, per le imprenditrici o per le donne vittime di violenza”. Lo dice il Vice Presidente del Consiglio Comunale di Palermo, Nadia Spallitta. “All’interno di questi capitoli – aggiunge – dovranno individuarsi stanziamenti, che rendano attive e operative, ad esempio, le reti dei centri antiviolenza, che spesso sostituendosi alle Amministrazioni pubbliche, seppur con scarse risorse, hanno garantito l’assistenza a centinaia di donne, come testimonia l’impegno profuso in questi anni dall’associazione Le Onde onlus”. “Altre misure – prosegue- , potrebbero essere rivolte alle lavoratrici, sia pubbliche che private, prevedendo per esempio, asili nido aziendali o tutelando maggiormente il ruolo sociale della donna in ambito lavorativo. Si pensi all’opportunità di chiudere i grandi centri commerciali la domenica, che consentirebbe alle donne di salvaguardare le relazioni interfamiliari e con i figli, altrimenti gravemente compromesse”. Per Spallitta occorre mettere in campo anche ‘interventi che riguardano l’economia’. “A mio avviso – afferma -, dovrebbero essere previste drastiche riduzioni dell’imposizione fiscale per le imprese femminili ( si pensi che il 70% delle aziende guidate da donne e aperte nel 2011 sono state chiuse nel 2012) insieme all’attivazione di progetti europei, che possano incentivare percorsi imprenditoriali e culturali delle donne”. “Infine informazione, divulgazione e conoscenza sono strumenti indispensabili per garantire libertà e pari opportunità, per cui l’Amministrazione, a mio avviso, dovrà incentivare interventi con queste finalità. In altri termini – conclude-, credo che solo intervenendo in modo organico nei diversi settori dell’economia, della culturali e del sociale si possano dare risposte e conseguire risultati, che portino veramente a una condizione di pari opportunità della donne”.

Nadia Spallitta  – Vice Presidente Vicario del Consiglio comunale di Palermo.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits