full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

SPALLITTA – Manovra di assestamento del bilancio – peso rilevante viene dato finalmente…

bilancio.jpg
bilancio.jpgSPALLITTA: Manovra di assestamento del bilancio – peso rilevante viene dato finalmente agli investimenti.
 
 << Il Consiglio Comunale si appresta ad adottare una manovra finanziaria di assestamento del bilancio, che deriva in parte dalla previsione di maggiori entrate per la lotta all’evasione fiscale, pari a circa 21 milioni di euro, ma altresì dalla necessità di rimodulare il quadro economico in relazione all’anno 2013. In particolare, per il 2013 viene definito il programma di utilizzazione dei fondi FAS ( 150 milioni) così distribuiti : 59 milioni per la discarica di Bellolampo, 17 milioni per l’illuminazione pubblica in quattro grandi aree della città ( da Mondello al centro storico), 15 milioni per manutenzioni straordinarie di scuole, 10 milioni per il sistema fognario, 2 milioni e mezzo per il canile municipale, 4 milioni per il canale maltempo di Boccadifalco, 10 milioni per nuovi mezzi dell’Amia, 12 milioni per gli interventi di manutenzione su Palazzo delle Aquile, somme cui devono aggiungersi 20 milioni – già spesi – per l’acquisto di autobus. Sempre nel 2013, sono inseriti 70 milioni per il tram, provenienti dai fondi FESR ( fondi europei che transitano dalla Regione).

Inoltre sono inseriti nel 2013,  66 milioni di euro circa per l’anello ferroviario. Infine si prevedono 20 milioni di euro per prestazioni di servizi essenziali. Nel 2012 sono stanziati circa 15 milioni di maggiori entrate, che in parte serviranno a coprire debiti fuori bilancio ( circa 5 milioni), altri 5 milioni sono assegnati al Fondo Svalutazione. I residui 5 milioni del 2012, vengono distribuiti per interventi di varia natura : dalla manutenzione del Parco del Foro Italico ( 200 mila euro) , alla manutenzione straordinaria di immobili comunali ( 500 mila euro) – altri 600 mila euro per il canile municipale – allo stanziamento di risorse per le indagini geotecniche e geognostiche ( 650 mila euro), alla previsione di risorse per la redazione del PRG ( 700 mila euro, per un costo complessivo del nuovo strumento urbanistico pari a circa 1 milione e mezzo), a interventi in materia di protezione civile ( circa 160 mila euro), al rifacimento dei chioschi cittadini ( 250 mila euro), all’acquisto di bagni chimici ( 250 mila euro, per un costo complessivo di circa 700 mila euro), alla videoteca comunale ( 80 mila euro). L’Amministrazione prevede di incrementare le sue risorse con una politica di lotta all’evasione, e di istruttoria delle pratiche di condono edilizio inevase. Quest’ultima voce, piuttosto consistente, potrebbe portare nelle casse comunali circa 80 milioni di euro. Rimangono da risolvere alcune criticità, come quelle del costo attuale del personale, che, tra quello comunale e quello delle partecipate, incide sul bilancio per una percentuale elevatissima, pari al 65% dell’intero importo. Ugualmente occorrerà affrontare e risolvere la vicenda relativa ai lavoratori della Gesip. Si tratta tuttavia di una manovra che, nonostante la presenza di alcune sia pure sporadiche voci poco condivisibili, è espressione di una programmazione di sviluppo economico importante, dal momento che, finalmente, viene dato il giusto peso e il giusto rilievo alla spesa per investimenti, che è quella fondamentale per rivitalizzare l’economia locale, e mettere in movimento capitali ingenti che esistono e che, ingiustificatamente fino ad oggi, non sono stati spesi. Da questo punto di vista, mi sembra meritevole la proposta dell’Amministrazione, che è espressione del nuovo corso che il governo della città sta assumendo, e che – se attuata – potrà dare risposte in termini occupazionali e lavorativi, e riattivare un processo produttivo ed economico di cui la nostra città ha grande bisogno.>>


Nadia Spallitta – vice presidente vicario del Consiglio Comunale




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits