full screen background image

Nadia Spallitta

Ultimo aggiornamento

SPALLITTA-Gesip, si avvii un tavolo tecnico con la Regione per trovare le soluzioni più adeguate.

gesip.png
gesip.pngSPALLITTA: Gesip, si avvii un tavolo tecnico con la Regione  per trovare le soluzioni più adeguate.
 
 << Si riunirà in settimana la conferenza dei capigruppo del Consiglio Comunale per affrontare, insieme all’Amministrazione attiva e agli assessori competenti, la complessa situazione della società partecipata Gesip. E’indubbio che si tratta di lavoratori per lo più assunti con contratti a tempo indeterminato, che svolgono tra l’altro servizi essenziali e utili per la città. Si pensi, ad esempio, alla gestione del canile municipale –  i cui servizi, in mancanza del personale Gesip, sembrerebbe siano stati affidati in parte ( dalla precedente Amministrazione), a titolo oneroso a soggetti esterni – o ancora alla manutenzione e alla pulizia di tutti gli immobili pubblici comunali, dagli uffici alle ville, fino a pochi mesi fa gestiti tutti dal personale della Gesip, in mancanza del quale si pone il problema del regolare funzionamento di questi servizi. Per questi motivi, oltre che per ragioni di tutela di rapporti di lavoro a tempo indeterminato – circostanza che non esclude l’obbligo dell’Amministrazione di vigilare e sanzionare comportamenti illeciti, o in violazione del contratto di lavoro –  è indispensabile trovare, in tempi brevi, soluzioni adeguate per mettere a regime una società, istituita peraltro per legge, con le formule che saranno più adeguate, anche partendo da una riorganizzazione più generale delle aziende partecipate, una razionalizzazione dei servizi ( l’Amministrazione comunale sul punto ha già stanziato circa 200 mila euro per la creazione di una società consortile), l’attivazione dell’istituto del prepensionamento, e avvalendosi altresì dell’opportuno intervento della Regione. Auspico, da quest’ultimo punto di vista, che si attivi un tavolo tecnico con la Regione, che allarghi le prospettive e gli strumenti per risolvere la delicata vicenda della Gesip, per esempio ipotizzando l’utilizzo di fondi europei non ancora spesi, stanziati nel settore dell’ambiente e del territorio, o in altri settori.>>

Nadia Spallitta – vice presidente vicario del Consiglio Comunale




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Credits